Lo pseudocodice per la scrittura di algoritmi: un metodo efficace anche nella didattica per le disabilità visive

Tempo di lettura: 7 minuti

Oggi vi parlo di algoritmi e pseudocodice, in un ottica un po’ diversa dal solito. Ho conosciuto questi termini durante gli studi tecnici come perito informatico, capendone le potenzialità come utente ipovedente. Ne riconosco l’efficacia ancora oggi da non vedente e rilancio dichiarando che per una persona con disabilità visiva, la tecnica della scrittura di pseudocodice è assolutamente efficace, rappresentando comunque una metodologia usata spesso anche da sviluppatori normodotati. Quindi non è un metodo esclusivo, ma una tecnica nata per tutti che nello specifico ci è molto utile. Continua a leggere Lo pseudocodice per la scrittura di algoritmi: un metodo efficace anche nella didattica per le disabilità visive

dLab: orientamento e formazione sulle tecnologie assistive per l’inclusione di persone diversamente abili

Tempo di lettura: < 1 minuto

Il dLab è un servizio a 360 gradi sul mondo delle tecnologie assistive. L’obiettibo è quello di essere un punto di riferimento sul territorio torinese, per le persone diversamente abili, ma anche per le istituzioni e per gli enti pubblici e privati. Il laboratorio nasce nel 2019 dalla collaborazione con la onlus “I sogni di nonna Marisa“.

COSA PROPONIAMO

  • Conoscenza della persona, il suo sapere e il suo vissuto, con un’analisi del bisogno e delle aspettative. Ricerca delle possibili soluzioni tecnologiche per il raggiungimento dei propri obiettivi personali;
  • percorsi formativi per l’uso di Personal Computer, smartphone e tablet mediante tecnologie vocali assistive e/o barra Braille(fare riferimento al programma ECDL Asphi per gli argomenti trattati);
  • percorsi formativi di alto livello mirati alla collocazione lavorativa;
  • analisi e progettazione di postazioni di lavoro accessibili;
  • analisi sull’accessibilità di software, siti web, app mobile, documenti digitali e libri in formato elettronico (epub, pdf ed ebook in generale);
  • orientamento sulle soluzioni didattiche ideali da adottare nel campo dell’istruzione, analizzate caso per caso;
  • approccio al pensiero computazionale tramite attività di coding applicato alle disabilità sensoriali;
  • analisi e formazione sugli ausili utilizzati o consigliati alla persona destinataria dell’intervento;
  • utilizzo di smartphone, tablet, e ausili per la geolocalizzazione indispensabili alla propria indipendenza di orientamento e mobilità.

A CHI È RIVOLTO: persone diversamente abili di tutte le età (e famigliari nel caso di minori) e insegnanti di sostegno
COSTI: completamente gratuito per i privati
QUANDO: il primo e il terzo giovedì del mese, dalle ore 17 alle ore 20.
DOVE: presso la Cascina Roccafranca sita in Via Edoardo Rubino, 45, 10137 Torino TO.
COME: su appuntamento, contattandoci tramite l’apposita sezione “contatti” in questo blog.